Il giardino sociale Savioli e i suoi 50 alberi sono un’area verde di proprietà comunale molto giovane, ma con radici profonde. Riqualificato nel 2018 con un importante intervento di definizione degli spazi, evidenzia il carattere di area verde storica come testimoniano gli alberi, la ghiacciaia, il portico che ne traccia il confine con via Mazzini.
La Casa di Quartiere Stella che ha sede da molti anni negli edifici contigui all’area verde, ha stretto un Patto di collaborazione con il Quartiere S. Stefano per la valorizzazione e la tutela del giardino.

Sono tanti i modi per avvicinarsi all’area verde del giardino Savioli. Si può passeggiare, fermarsi a leggere, fare fotografie, giocare, portare a spasso il cane, dipingere. Si può godere dei profumi delle piante aromatiche, oppure si può partecipare ai laboratori, curare l’orto o collaborare ai vari progetti.

collaborano con noi:

Il territorio si racconta attraverso secoli di vita quotidiana in un libro ricco di documenti e immagini. Incontreremo monaci che costruiscono portici, una poetessa che canta un’Arcadia fuori porta Maggiore, un illustre architetto che si qualifica Capomastro, una famiglia bolognese nobile e antica e la nuova borghesia che dagli inizi del Novecento ha abitato questo territorio.

IL GIARDINO PRENDE VITA

eventi in giardino

Gottsfritz_Frederico-3_Villa-Tema-Ricerca-1500×430-1

Martedì 10 maggio, ore 16 – DIVERDEINVERDE

Il direttore della Fondazione Villa Ghigi ci accompagnerà alla scoperta della manifestazione che dal 20 al 22 maggio apre alla visita i giardini privati spesso nascosti e segreti di Bologna. …